E’ancora inverno

Cammino per le strade di Milano ed ho addosso questa sensazione di morbidezza infinta. Sarà perché sono felice, o perché mi aspetta il camino acceso, o forse perché questo cappottino sartoriale mi sta a pennello e le persone mi guardano…

Cammino per le strade di Milano, alzo lo sguardo al cielo, piove, fitto, ma non ho freddo, non con questo cappottino sartoriale.

Cammino per le strade di Milano. Sono felice. Intorno a me un film in bianco e nero di sorrisi e pioggia e ragazzi che si baciano sul Naviglio. Ed io, guardo questo mio mondo morbido e penso : quanto sei bella con questa gioia negli occhi.

E con questo cappottino lo sei ancora di più!

image

image

Arrivo a casa, mi aspettano tre gentildonne di altri tempi : una cuce una dipinge una scrive. Levo il cappottino e sorrido felice, vi voglio bene, specie quando accendete il camino che è ancora inverno. Ma col mio gilet sartoriale ed i miei pantaloni in lana sento così caldo che … Guardò su su su e sorrido…vi voglio bene .

Coworking in progress

Abbasso lo sguardo, di fronte alla Bellezza.

imageLa vita appartiene a chi sa vestirla, il sorriso a chi sa gioirne, il dolore a chi sa fotografarlo, il temporale appartiene al cielo, il filo appartiene a chi sa cucire, l’ago appartiene alla cruna ( o al cammello, ancora non possediamo certezze così religiose ) il tessuto appartiene alla trama . Miliardi di fili che si incrociano per le strade di un abito sartoriale, vite meravigliate che attraversano incroci a doppio ritorto, semafori colorati che fermano il traffico di forbici, tutto ciò appartiene a cinque audaci filodrammatici : ognuno nella propria misura, cuce il tessuto del suo destino. Messi insieme, diventano una giacca. La quale appartiene indubitabilmente ad Ernesto!

Abbasso lo sguardo…di fronte alla Bellezza